Perché è importante la firma nell’esame grafologico?

La firma rappresenta la nostra identità sociale. E’ la prima cosa che mettiamo in mostra, le parole scritte che più utilizziamo, certifica il nostro IO sociale, pertanto simboleggia il nostro atteggiamento nei confronti dell’ambiente sociale.

Mentre da un lato ha un valore ufficiale, un marchio, un’etichetta, dall’altro è la testimonianza più intima della provenienza personale.

Firmare è quindi: comunicare, sancire la validità di un documento, situarsi nella propria storia famigliare (col cognome), assumere un ruolo sociale e professionale, assumersi delle responsabilità, lasciare la propria impronta, ed è l’espressione dell’interazione tra l’io più profondo e la propria immagine esterna (interazione tra come sono e come voglio mostrarmi), l’interazione tra le convenzioni, usi collettivi e la creatività individuale, oltre al sentimento del proprio valore.

Brevemente qualche esempio di firma:

  • Firma diversa dal testo: Indica che la persona in famiglia e in ambienti provati si comporta in un modo, nella vita pubblica in un altro modo. Indica la presenza di conflitti interiori e compensazioni.
  • Firma uguale al testo: Indica equilibrio tra Io individuale e io sociale, la persona è sempre lineare sia in ambito privato che pubblico, si comporta allo stesso modo;
  • Firma più grande del testo: Indica una compensazione a un sentimento di inferiorità per cui per essere accettata la persona esibisce un’immagine di se stessa importante e sicura;
  • Firma più piccola del testo: indica che nel pubblico la persona è timida e inibita, ha una bassa considerazione di se stessa, e timore ad affrontare persone aggressive e situazioni di conflitto;
  • Firma a sinistra: desiderio di rimanere in ambienti sicuri e tranquilli, anche in ambito lavorativo tendenza a man tenere lo stesso posto evitando cambiamenti, novità  o imprevisti.