Geometrie, musica, spiritualità:  la fusione creativa di Kandinsky.  ‘Il colore è la tastiera, gli occhi sono le armonie, l’anima è il piano con molte corde. L’artista è la mano che suona, toccando un tasto o l’altro, per provocare vibrazioni nell’anima”.  Il ritmo della scrittura è l’espressione delle vibrazioni della propria anima.

GRAFOLOGIA

La grafologia è una scienza umana che attraverso l’analisi della scrittura permette di comprendere la personalità dello scrivente.
La scrittura è la naturale e spontanea espressione della propria personalità, non esistono due grafie identiche perché il gesto grafico proprio dell’individuo è unico e infalsificabile.
Nei secoli è stata piuttosto sottovalutata, per scarsa conoscenza e approfondimento, e spesso è stata considerata come una scienza dell’occulto, qualcosa di magico ed esoterico, o un’arte da salotto.
In realtà la grafologia indaga sulla persona nella sua interezza, cogliendo gli aspetti emotivi,  le qualità intellettive, le attitudini e le potenzialità, le modalità affettive e d’interazione con gli altri, tratti unici e distintivi dell’individuo.
Non è quindi credibile un’analisi della grafia in pochi minuti, poichè il bravo grafologo applicando le tecniche e le conoscenze degli studi fatti impiega anche ore per stendere un profilo grafologico accurato.
La grafologia inoltre è centrata sul ‘come’ e non sul ‘perché’, non giudica, non prevede.
La grafologia è una scienza che per la sua specificità di andare a scandagliare nell’animo umano può essere egregiamente utilizzata a supporto di altre discipline quali la psicologia, la criminologia, la pedagogia, la medicina e ogni ambito sociale in cui sia necessario comprendere la natura umana.

Storia della Grafologia

Già nell’antichità ci si chiedeva quale attinenza avesse la scrittura che la mano genera con il movimento del polso che scivola sul foglio ed i simboli che essa genera. Il tratto che appare sul foglio, frutto del movimento della mano, è la manifestazione dello scrivente, la propria impronta e l’espressione di sè. Dalla Cina all’India, per arrivare all’antica Grecia già nel 2000 a.c. si trovano testi che analizzano il rapporto tra scrittura e personalità.

E’ attribuita a Confucio la frase: “La scrittura può mostrare in modo infallibile se proviene da una persona nobile di spirito o da una persona volgare”. Mentre Aristotele asseriva che ‘Così come gli uomini non hanno lo stesso suono della voce, così essi non hanno lo stessa scrittura”.
In Italia la scrittura è oggetto di studio da parte di Camillo Baldo, nel 1600,  docente di medicina all’Università di Bologna, che scrisse nel 1622 il  “Trattato: come da una lettera missiva si conoscano la natura e qualità dello scrittore” mettendo in relazione il modo di scrivere con la personalità dello scrivente. Mentre è nel 1800 che grazie all’ Abate Jean Michon (1806-1881), l’analisi della scrittura assume il termine di ‘grafologia’ nel 1871 (graphè=scrittura; lògos=parola). Grazie ai suoi studi, proseguiti da Junes Crepieux Jamin, ha gettato le basi della grafologia moderna.
Michon e Crepieux fondarono  la “Societé Francaise de Graphologie” e con il suo ” Traité pratique de graphologie” (1885), la grafologia riceve un contributo rilevante, al punto che il Crépieux è a tutt’oggi considerato il caposcuola della grafologia francese.
In Italia Padre Girolamo Moretti, francescano nato a Recanati nel 1879, elabora un metodo personale e distintivo dalle altre scuole di pensiero basato su uno strumento grafometrico e legato alla misurazione dei singoli segni. Ha fondato la Scuola di Urbino.
Dalla metà dell 800 in poi Psicologi, grafologi e filosofi in tutta Europa sviluppano diverse teorie , arricchendo di materiale di studio questa disciplina così complessa. In particolare i contributi di studiosi quali Max Pulver, Ludwig Klages, Robert Heiss, Max Pulver hanno permesso di stabilire i concetti imprescindibili della scrittura quale il simbolismo spaziale, la pressione, la velocità, il ritmo, l’armonia e l’assetto grafico globale.

Studio di Consulenza Grafologica - Milano - 0039 347 2657979 - astrea@outlook.it -